Prestito per Auto e Moto

Prestito per l’Auto e la Moto

Il prestito per Auto è presente sul mercato come prestito finalizzato, ovvero ottenibile dietro motivazione dimostrabile.

Tale motivazione, come risulta chiaro, è l’acquisto di una automobile, di una motocicletta, o di un altro mezzo di trasporto persone per uso non professionale.

La somma richiesta andrà a coprire, fino al 100%, le spese per l’acquisto, per la documentazione necessaria, per la voltura e per la prima assicurazione.

I mezzi di trasporto oggetto del prestito on line sono vetture nuove, usare, o a kilometro zero. E’ importante sapete che per alcune banche, vi sono vincoli sulla data di immatricolazione o sul numero di kilometri riportati sulla vettura.

In genere infatti queste applicano condizioni differenti a seconda che il bene acquistato sia una vettura nuova oppure usata, in quanto, per l’andamento del mercato, l’acquisto di un veicolo usato in media comporterebbe più rischi dell’acquisto di un mezzo nuovo da concessionario.

Chi finanzia può decidere dunque di tutelarsi contro la maggiore rischiosità di questo genere di operazioni applicando condizioni più restrittive in termini di prezzo (tassi meno competitivi rispetto al “nuovo”), di durata massima del finanziamento, di limiti posti all’anzianità di un veicolo oppure operando una maggiore selettività nelle procedure di affidamento dei clienti (a parità di domande presentate, si verifica una maggiore percentuale di rifiuti del finanziamento).

L’importo erogabile varia dai 1500 ai 30,000 circa, è però possibile, presso alcuni operatori, richiedere importi più alti, a fronte di ottime garanzie.
La cifra viene ormai corrisposta in tempi piuttosto brevi,  spesso non più di 10 giorni lavorativi dal ricevimento della richiesta, ammesso che non vi siano beghe da risolvere nelle procedure burocratiche. In questo comunque, le società che operano online hanno un grande vantaggio.

Diversi sono anche i trattamenti economici, tra banche, intermediari finanziari e società operanti on line, tutto è confrontabile e recuperabile con una breve ricerca su internet.

Tornando alle caratteristiche del prestito, il rimborso può avvenire tramite RID, (prelievi automatici ogni fine mese, direttamente dal conto corrente), oppure tramite trattenuta mensile sulla busta paga. Qualche ente creditizio accetta anche il rimborso con il versamento di cambiali mensili.

I richiedenti, soggetti lavoratori di età compresa tra i 18 ed i 75 anni, possono essere dipendenti o liberi professionisti, e scelgono in assoluta libertà la rata mensile e il corrispondente periodo per l’estinzione.

L’estinzione completa può avvenire, per legge, anche in un’unica soluzione, se il cliente ne ha facoltà, e prevede in questo caso l’aggiunta di una minitassa, l’1% circa dell’intero prestito, per l’estinzione anticipata.

Your email will not be published. Name and Email fields are required